La vita buia dei canòpi, minatori arrivati in Val dei Mòcheni dalla Boemia e dal Tirolo raccontata nelle gallerie della Miniera dell’Erdemolo tra visite guidate e eventi.

Il nome della calcopirite deriva dalla parola greca khalkos, che significa “rame” e dalla parola greca pyros che significa “fuoco”. Si tratta del più diffuso minerale del rame ed è proprio quello che i canopi (dal tedesco Knappen, minatori), giunti in Val dei Mòcheni dalla Boemia e dal Tirolo, trovarono nella Miniera dell’Erdemolo/Gruab va Hardimbl.

Nel cuore della montagna, a 1700 metri di altitudine nel territorio di Palù del Fersina, nei pressi del sentiero che porta al Lago di Erdemolo, si scopre la miniera-museo dell’Erdemolo/Gruab va Hardimbl, un’antica miniera coltivata fra il 1400 e il 1650, e ora aperta al pubblico curioso di scoprire la storia della Valle del Fersina.

All’interno, alcune teche mostrano reperti storici: gli attrezzi dei minatori, i loro abiti, i minerali estratti e, durante la visita, le guide spiegheranno lo stile di vita dei minatori e il loro rapporto con il territorio che li ospitava.

Un inaspettato mondo si apre dentro la montagna: cunicoli, gallerie, scale che mostrano la fatica di una vita al buio in luoghi dove era difficile persino respirare. È forte l’emozione di rivivere oggi una storia antica e vedere luccicare pietre e minerali sapendone le origini.

Biglietto combinato museo + miniera:

 

  • 10 euro biglietto intero, 6 euro ridotto
  •  20 biglietto famiglia
  •  8 euro a testa per i gruppi di 20 o più persone
  •  5 euro per gruppi scout o scolaresche

È inoltre previsto un biglietto cumulativo per i musei della Valle (Museo Pietra Viva, le tre sedi museali dell’Istituto Culturale MòchenoS Pergmandlhaus e Miniera-Museo dell’Erdemolo) del costo complessivo di 15€ valido per l’intera stagione

Apertura

La Miniera dell’Erdemolo/Gruab va Hardimbl è aperta la domenica nel mese di ottobre con orario 13.30 – 17.15. Da maggio a settembre nei fine settimana e nei mesi di luglio e agosto tutti i giorni tranne il lunedì.

 

Come arrivare

Da Trento imboccare la tangenziale e successivamente la SS47 della Valsugana in direzione Padova. Uscire a Pergine Valsugana e seguire le indicazioni per la Val dei Mòcheni raggiungendo Palù del Fersina, località Vrottn dove c’è un ampio parcheggio a pagamento (5 € tutto il giorno).  Per arrivare alla miniera c’è una comoda strada forestale percorribile solo a piedi con una piacevole passeggiata di circa mezz’ora (direzione Lago di Erdemolo).

Un comodo parcheggio gratuito si trova invece più a valle accanto al campo sportivo (15 minuti di camminata in più).

 

Orari visite guidate

A partire dalle ore 10, una visita guidata ogni 45 minuti. Chiusura alle ore 18.

 

Info e prenotazioni

Miniera dell’Erdemolo: 0461.550053

Utilità

Si entra in miniera solo con visite guidate ad orari stabiliti. Il numero massimo di persone per ogni ingresso è fissato a dodici. Possono entrare bambini di ogni età; fino ai dieci anni devono essere accompagnati da un adulto. In miniera la temperatura è di 8°, è quindi consigliato un abbigliamento adeguato. Alla partenza vengono forniti i caschi e gli impermeabili.

 

Tariffe

 

  • 8 euro biglietto intero, 5 euro ridotto (per bambini tra i 6 e i 12 anni e per over 65)
  • 16 euro biglietto famiglia (due adulti e tutti i bambini fino a 12 anni)
  • 5 euro a testa per i gruppi di 20 o più persone
  • 3 euro a persona per gruppi scout o scolaresche